Product Design

One Year course

Durata 10 mesi

Inizio Ottobre 2017

Il Corso Basic è strutturato in insegnamenti monografici, cicli di lezioni teoriche integrate con esercitazioni e materie di laboratorio. Gli studenti acquisiscono così solide basi culturali, metodologiche e operative per seguire il Master nelle aree Industrial Design e Interior Design.

Descrizione e obiettivi

Il Corso OneYear in Product Design è orientato alla formazione di base del designer di prodotti e ambienti con particolare attenzione agli interni residenziali, dell’accoglienza e del retail. Il programma è realizzato attraverso un’equilibrata offerta di insegnamenti che forniscono gli strumenti metodologici necessari per l’introduzione al progetto. Nel piano di studi sono presenti insegnamenti di Basic Design, volte a consolidare il background storico e culturale e a costruire un quadro concettuale di riferimento che comprende le tecniche di rappresentazione, la teoria e la fisiologia dei fenomeni percettivi. I laboratori di progettazione e i corsi strumentali sono invece indirizzate alla padronanza del processo di ideazione e progettazione, al consolidamento degli strumenti tecnici, alla conoscenza dei supporti operativi e del vocabolario della progettazione di un prodotto o un sistema complesso come un ambiente o una famiglia di prodotti. Gli insegnamenti proposti sono in diretta relazione con i requisiti e le abilità formate nell’anno di Master che ne può costituire il proseguimento e la specializzazione.

Durata

Il corso OneYear dura un anno accademico da ottobre a luglio. La frequenza è obbligatoria e a tempo pieno e comprende la partecipazione a lezioni, esercitazioni e visite e lo studio individuale.

PERCORSO ACCADEMICO

Permette di accedere:
Master’s course in Industrial Design
Master’s course in Interior Design

Programmi e docenti in fase di aggiornamento

Insegnamenti

  • Laboratorio di progettazione prodotto

    L’area si occupa di design del prodotto inteso sia come scambio con utenti e produttori che come processo creativo. Attraverso un mix di esercizi concettuali e attività progettuali complete, i partecipanti realizzeranno esperienze stimolanti sulla base di un approccio pratico e sperimentale. La formazione abbraccia tutti i principali contenuti del corso e mette alla prova le strategie ideative così acquisite, considerazioni morfologiche ed estetiche abbinate a principi di usabilità, analisi di valori percettivi come i colori o le finiture, studio dei materiali e delle tecnologie. Le tecniche di comunicazione sono anche oggetto di sessioni di valutazione in classe.
    – I materiali nella storia
    – La tecnologia dei materiali e l’industrial design
    – I materiali strutturali: definizione e classificazione
    – Fondamenti sulla struttura dei materiali
    I metalli.
    – Metalli ferrosi, non ferrosi e metallurgia delle polveri : proprietà generali e caratteristiche
    – Caratterizzazione delle principali proprietà fisiche, meccaniche, chimiche dei metalli
    – Lavorazione dei metalli: formatura, taglio, giunzione e finitura
    – La rottura dei materiali
    – Come impartire la resistenza ai metalli
    – Acciaio, ghise, leghe di rame, d’alluminio, di titanio, di magnesio: loro proprietà ed applicazioni
    I ceramici innovativi.
    – Ceramici tradizionali vs ceramici innovativi
    – Proprietà’, lavorazioni, tipi ed applicazioni
    Il vetro.
    – Tipi Principali, Accenni Alle Lavorazioni Ed Ai Trattamenti
    Il legno.
    – Il legno naturale : propietà tecnologiche e criteri di qualificazione, principali campi d’impiego
    – Semilavorati di legno naturale : generalità, tipi, caratteristiche applicative
    – Semilavorati e pannelli a base di legno : generalità, tipi, caratteristiche applicative
    – Semilavorati e pannelli speciali a base di legno : generalità, tipi, caratteristiche applicative
    Le materie plastiche
    – Tipi, lavorazioni e caratteristiche

  • Laboratorio di progettazione di interni

    Il corso offre una formazione pratica per acquisire una solida comprensione del processo di progettazione e acquisire le competenze necessarie per compiere passi consapevoli in una professione multisfaccettata. Sviluppare gli interni implica affrontare sia gli aspetti emozionali – atmosfera, aspetto, aspetto, ecc. – sia quelli tecnici come l’analisi dei percorsi di circolazione o la definizione del progetto illuminotecnico per valorizzare con attenzione l’esperienza degli utenti. I progettisti d’interni sono in grado di intraprendere progetti complessi che comprendono la pianificazione e la collocazione degli spazi, la progettazione d’ arredo, i colori, i materiali, le finiture, la rappresentazione tecnica e la comunicazione. I progetti realizzati dai partecipanti sono incentrati su una varietà di temi che spaziano dagli ambienti domestici a quelli retail e più ampi.

  • Storia, metodologia e critica del design

    Il corso fornisce una panoramica completa dell’evoluzione del prodotto e dell’interior design sia da un punto di vista teorico che storico. Le tappe fondamentali della modernità sono affrontate mettendo in evidenza il loro carattere distintivo. Una panoramica generale dei principali temi è accompagnata da conferenze monografiche su autori, movimenti storici, tendenze contemporanee italiane e internazionali. Si promuoverà un atteggiamento critico per comprendere meglio le problematiche estetiche e funzionali che derivano dal dibattito sull’ architettura moderna e sul razionalismo in particolare e che fanno riferimento alla nozione generale di prodotto industriale adottata intorno al 1850.

  • Tecnologia dei materiali

    Un progettista deve trovare la forma più adatta per un prodotto che debba svolgere una particolare funzione. Una forma si ottiene selezionando un materiale o una combinazione di materiali utilizzando tecnologie appropriate e sostenibili. Il programma offre una visione completa dei materiali ordinati per categorie principali. L’obiettivo è, per quanto riguarda i materiali, comprendere le loro caratteristiche peculiari, le tecnologie che si adattano ai requisiti del progetto e i dettagli che sono rilevanti per la loro produzione e il loro ciclo di vita.

  • Computer Design

    Il programma indaga l’uso di software selezionati applicati al design e alla rappresentazione visiva. Il Corso si concentra sulle applicazioni 2D e 3D, dai comandi di base agli strumenti avanzati di disegno e modellazione per dare forma ad oggetti, progetti e idee. Per avvicinarsi correttamente al software, alle spiegazioni teoriche seguono dimostrazioni ed esercizi per un’applicazione pratica dei comandi.

  • Disegno tecnico

    Il disegno tecnico e la geometria descrittiva sono discipline essenziali che forniscono strumenti, abilità, processi e metodologie per la soluzione di ogni problema progettuale. Il corso guida i partecipanti attraverso la rappresentazione avanzata dello spazio e delle forme tridimensionali, favorendo le loro capacità analitiche e astratte di pensiero. Il programma prende in considerazione i principi della geometria descrittiva, sia in ambito di lavoro sia a due che a tre dimensioni. La grammatica e le regole per un disegno corretto sono presentate secondo un approccio integrato che consente la rappresentazione degli oggetti in un dato spazio.

  • Disegno

    Il disegno a mano libera è la prima tecnica per rappresentare le idee. L’ obiettivo è quello di permettere agli studenti di finalizzare la propria creatività per comunicare in modo chiaro e veloce con tutti i professionisti coinvolti nel processo di progettazione. Particolare attenzione sarà dedicata all’ analisi e all’ applicazione delle regole fondamentali del disegno a mano libera: prospettiva, proporzioni, tecniche di colorazione. Il corso insegna le tecniche di base per disegnare mano libera, introducendo dettagli particolarmente utili per aiutare a comunicare un progetto. Il corso fornisce anche un’esperienza di apprendimento sul design geometrico, il linguaggio attraverso il quale un’idea, un design vengono descritti nelle loro dimensioni reali.

  • Colori

    Questo spazio è pensato per trasmettere una più ampia consapevolezza del colore come componente essenziale della grammatica di un designer. Le lezioni sono suddivise in due parti. In primo luogo, una serie di conferenze teoriche introduce le basi della teoria del colore prendendo in considerazione le tre modalità del suo aspetto: volume, superficie, film. Le nozioni acquisite si applicano alla costruzione di modelli bi e tridimensionali utilizzando forme, oggetti e loro connessioni. La seconda parte è organizzata come un lavoro di ricerca personale su un determinato argomento relativo ai temi del design del colore e all’ esperienza personale e alla sensibilità dello studente.

     

  • Tecniche di presentazione

    Il corso ha lo scopo di insegnare agli studenti una varietà di metodi e applicazioni per eseguire i processi comunicativi appropriati, familiarizzando con il flusso di lavoro creativo degli artefatti grafici. Le competenze essenziali per utilizzare appieno la grammatica visiva insieme a tecnologie professionali come i software Adobe vengono presentate per consentire agli studenti di presentare efficacemente i loro progetti.