News

SPD MASTER CAR 2017 – Presentazioni finali

SPD MASTER CAR 2017 – Presentazioni finali

Il Master in Transportation and Car design si è concluso con la presentazione dei progetti Audi e Lamborghini ideati dagli studenti, a professionisti rinnovati come Mitja Borkert di Lamborghini, Filippo Perini di Italdesign, Norihiko Harada di Zagato e molti altri.

 

Grazie alla partnership con Volkswagen Group Design, gli studenti del Master in Transportation and Car Design hanno avuto l’opportunità di sviluppare progetti innovativi per Audi e Lamborghini e di discutere le loro presentazioni davanti alle loro famiglie, amici e ai professionisti dell’automotive.

Tormenta, l’auto progettata per Lamborghini dal team di tre studenti Aleksander Krupa, Kartheek Malagondla e Adrian Solis, esplora nuovi modi di affascinare persone facoltose e avventurose con un nuovo concetto di trasporto. Ispirata al modo in cui un fluido composito si adatta a forme diverse, questa auto è presentata in tre diverse modalità, dalla configurazione meno competitiva a quella più sportiva: strada, sport e corsa. Una mutazione che si adatta a diverse esigenze dell’utente finale e che offre esperienze ed emozioni diverse in un veicolo unico.

Il posteriore sfaccettato caratterizza il design di questa vettura come in una scultura e si evolve in una forma più morbida e sensuale nella parte anteriore, sintetizzando i valori del marchio Lamborghini.

Il concept di Audi Revive, progettato e presentato da Reece May, Dwayne Graafland, Giacomo Dionisi, Duncan Machi e Palash Agraval, si ispira alle attività delle squadre sportive come la preparazione sportiva, il recupero e le tecniche di guarigione. Il design minimalista degli esterni, l’assimetria specchiata, gli interni ispirati alla tecnologia del recupero sportivo e la cura degli interni ben si adattano all’identità del marchio.

Futuro, intelligenza artificiale e realtà virtuale sono i concetti fondamentali alla base della progettazione di Audi Jet Experience, un progetto sviluppato per il segmento premium-lusso del marchio, un target di fascia alta in grado di scegliere Jet Experience come un’alternativa più veloce e confortevole di un volo privato di corto raggio. Creato da Domenico di Dia, Ivan Dulanovic, Tahagata Ghosh e Pablo Sanchez Leal.

La tecnologia digitale può rendere la nostra vita più facile e può essere la chiave per creare una nuova interazione tra l’utente e l’auto, che porta emozioni e crea un mondo intorno al conducente. Il concetto principale dietro Aura, progettato da Aleksander Krupa, Kartheek Malagondla, Akshay Prakash, Amey Vaghodkar e Peng Cheng Zhang è, come suggerisce il nome, creare uno stato di aura, dove l’utente può isolarsi dal mondo esterno, rilassarsi e godere di un momento consapevole attraverso la meditazione. Un’auto che sposta l’attenzione verso il fattore umano, ispirandosi alla filosofia YinYang che pone l’equilibrio al centro.

Un altro tipo di isolamento, più focalizzato sul lavoro nomade, è il concetto che ha ispirato il design di Audi One Space: un’auto che si trasforma in un ufficio mobile personale, restituendo un ambiente privo di distrazioni per i suoi utenti.

L’ interazione con l’utente è il punto focale dell’ auto Supersense, progettata da Michal Kurlej, Mohammed Muqeet Shariff e Adrian Solis. Una vettura su misura, orientata all’utente e completamente personalizzabile grazie all’aiuto di 3D Holographic Project Assist, che permette di dare all’auto un nuovo look ogni volta che il conducente lo desidera. Inoltre, gli interni contribuiscono a creare un’esperienza di guida completa, grazie alle membrane tattili che si adattano ai contorni del corpo.

Informazioni:
Scuola Politecnica di Design SPD
via Carlo Bo 7,20143 Milano

info@scuoladesign.com