News

SUMMERSCHOOL 08 | IN SPD LOVEGROVE, I CAMPANA, CRASSET E GUIXE

SUMMERSCHOOL 08 | IN SPD LOVEGROVE, I CAMPANA, CRASSET E GUIXE

In SPD un intenso programma di workshop di progettazione con Ross Lovegrove, Fernando e Humberto Campana, Matali Crasset, Martí Guixé. A Milano dal 27 giugno al 24 luglio 2008.

Un tuffo nei temi di progetto più attuali insieme ai protagonisti del design internazionale: Ross Lovegrove, Fernando e Humberto Campana, Matali Crasset, Martí Guixé.

Questa estate, dal 27 giugno al 24 luglio a Milano, la Deep Design Summer School promossa dalla Scuola Politecnica di Design SPD offre quattro workshop intensivi per approfondire, esplorare, scambiare idee e progetti.

La Summer School è coordinata da Cristina Morozzi; ogni workshop è realizzato in collaborazione con aziende – da 3M ad Alessi, da Microsoft aSerralunga – che condivideranno con i partecipanti visioni e sfide per il futuro.

Ogni workshop ha durata settimanale, da venerdì a giovedì. La lingua ufficiale è l’inglese. I partecipanti lavoreranno full-time utilizzando le strutture della scuola; saranno alloggiati in un residence universitario nelle immediate vicinanze di SPD (in camera singola con colazione e pranzo). I contenuti dei workshop scaturiscono dalla riflessione sui temi emergenti nella società contemporanea e sono inquadrati dal punto di vista di ciascun progettista con il proprio metodo e sensibilità.

La ricerca di Ross Lovegrove abbraccia la tecnologia per generare nuove forme che, nella loro articolata completezza, simulano la natura. Anche il workshop Supernatural si muove all’interno di questa dicotomia solo apparente tra artificiale e naturale. A partire dalla tecnologia si metteranno a fuoco oggetti o sistemi, creature quasi animate al confine tra fuori e dentro, forma e funzione.

Il lavoro dei fratelli Campana utilizza materiali alternativi in modo formalmente nuovo, regalando dignità estetica a prodotti di recupero. Durante il workshop Reprocessing, i partecipanti trasferiranno materiali funzionali fuori dal contesto originario. Grazie all’intervento manuale, prenderanno vita oggetti di seconda generazione – installazioni, ambienti o prodotti – che rivelano la bellezza e il lusso delle commodity di ogni giorno.

Con PinkTek Matali Crasset esplorerà il tema della tecnologia accessibile e quotidiana che ci accompagna e semplifica la vita. È una visione ottimista e positiva: oggetti intelligenti per comunicare, hardware ed interfacce intuitive dedicate alle donne in particolare o al lato femminile e pragmatico di ognuno. Dopo l’high tech, ecco quindi il low tech: la tecnologia complice e confortevole che ci aiuti a condividere relazioni più gradevoli con le persone.

Martí Guixé affronterà il tema del nomadismo e dei suoi effetti sulla nostra vita come la moltiplicazione degli accessori elettronici che ogni giorno vivono in simbiosi con il nostro corpo. Sono vere e proprie estensioni che amplificano le nostre sensibilità e possibilità prefigurando nuove estetiche. Durante il workshop Prosthesis i partecipanti immagineranno protesi per un corpo che oggi diventa casa, sempre in viaggio da un mondo, da un ruolo all’altro.

I workshop sono aperti a studenti di design, architettura e comunicazione, a professionisti o docenti che desiderano prendere parte a questo percorso intensivo di formazione.

  • Matali Crasset
  • Ross Lovegrove
  • Fernando e Humberto Campana
  • Marti Guixé